Le linee guida strategiche 2019-2023 presentate nel novembre 2019, prevedono per il gruppo Mediobanca una crescita bilanciata in tutti i segmenti di business. Facendo leva sulle nostre caratteristiche distintive conseguiremo un percorso sostenuto quanto a crescita di ricavi, utili, remunerazione degli azionisti e soddisfazione di tutti gli stakeholders, preservando un profilo di rischio/rendimento tra i migliori in Europa.

La strategia 2019-2023 rispetta la nostra storia e i nostri valori: è perfettamente coerente con il percorso compiuto dal 2003 ed è direttamente collegata al piano industriale 2016-2019.
Negli ultimi 15 anni, abbiamo lavorato per trasformare il nostro modello di business, evolvendoci da holding di partecipazione a gruppo finanziario specializzato: abbiamo quindi semplificato il nostro azionariato e la nostra governance, sviluppato il nostro core business e ceduto le nostre partecipazioni non strategiche.

Questa fase di riposizionamento, accelerata nel piano strategico 2016-1019 con la nascita della divisione Wealth Management, è ormai conclusa. Questo ci permette di guardare al futuro con nuove prospettive di crescita, investendo in talenti, innovazione e distribuzione, e preservando un profilo di rischio/rendimento tra i migliori in Europa.

Crescita in tutte le aree di attività

In un contesto di mercato sfidante per il comparto finanziario, caratterizzato da una bassa crescita economica, da tassi negativi e da una normativa sempre più stringente, emergono interessanti opportunità di sviluppo per gli operatori specializzati e solidi che sono in grado di volgere le criticità in possibilità di crescita.

Con orizzonte 2023, prevediamo una crescita dei ricavi del 4% a 3 miliardi di euro, una crescita dell’utile per azione del 4% e un ROTE dell’11%. Ogni business è previsto in crescita a livello di ricavi e migliorerà – o manterrà – i livelli di redditività di assoluta eccellenza.  

Continueremo inoltre a valutare opportunità di crescita esterne tramite acquisizioni coerenti con il rafforzamento dei nostri core business.

Per approfondire i nostri obiettivi finanziari 

Wealth Management
Creata tre anni fa, la divisione Wealth Management è prevista crescere grazie alle opportunità offerte dal mercato italiano del risparmio. Nell’arco del piano questa divisione, già oggi prima fonte di commissioni del gruppo, rafforzerà ulteriormente l’apporto ai ricavi di gruppo (+8% a livello di ricavi a 0,7 miliardi di euro). Intendiamo imporre definitivamente sul mercato italiano l’offerta Wealth di Mediobanca per qualità, innovatività e valore per la clientela.

Per approfondire le nostre strategie nel Wealth Management

Consumer Banking
Storicamente presenti nel settore con Compass, faremo leva sui nostri tratti distintivi – leadership, distribuzione integrata, solida qualità degli attivi – e potenzieremo la distribuzione diretta e digitale per continuare a crescere a livello di volumi e ricavi. In particolare, prevediamo ricavi in crescita del 3%, superando 1,1 miliardi di euro.

Per approfondire le nostre strategie nel Consumer Banking

Corporate & Investment Banking (CIB)
La nostra distintività, la reputazione ineguagliabile, l’orientamento al cliente e la forte integrazione con il private banking ci permetteranno di rafforzare la nostra leadership in Europa, in particolare nei servizi di M&A e Capital Markets. Intendiamo confermarci come l’interlocutore di riferimento delle imprese medio-grandi nei nostri mercati core (Italia, Spagna, Francia) con una crescita dei ricavi prevista del 6%.

Per approfondire le nostre strategie nel CIB

Principal Investing
La divisione comprende pressoché esclusivamente la nostra partecipazione del 12,92% in Assicurazioni Generali, che garantisce una buona redditività e continuerà a contribuire alla creazione di ricavi e utili, migliorando ulteriormente la stabilità del gruppo. Rappresenta inoltre una fonte di risorse disponibili e attivabili in caso di operazioni di crescita esterna.

Per approfondire le nostre strategie in Principal Investing

Investimenti in persone e innovazione

In controtendenza rispetto al mercato bancario europeo, non abbiamo bisogno di ristrutturare o razionalizzare le nostre attività. Per sostenere la nostra crescita, mantenere la nostra eccellenza tecnologica e rispondere al meglio all’evoluzione delle abitudini dei clienti, il piano prevede importanti investimenti in talenti, innovazione e distribuzione:

  • oltre 1.000 professionisti potenzieranno la nostra forza vendita (600 persone per la divisione Wealth Management e 400 per il Consumer Banking);
  • investiremo 250 milioni di euro in tecnologia, essenzialmente per migliorare piattaforme e servizi digitali in tutte le nostre divisioni, ma anche per rispondere alle nuove esigenze normative. L’innovazione rappresenterà un abilitatore fondamentale della nostra strategia.

Per approfondire i nostri investimenti in innovazione 

Una strategia ESG integrata nel piano d’impresa

Il piano 2019-2023 ha l’obiettivo di coniugare crescita di business, solidità finanziaria e sostenibilità sociale e ambientale, creando valore nel lungo termine per tutti i nostri stakeholder.

I nostri impegni in materia di sostenibilità sono stati declinati in target qualitativi e quantitativi, integrati nei programmi di valutazione del top management a breve e a lungo termine.

Per approfondire l’integrazione degli ESG nel piano

Una nuova politica di remunerazione degli azionisti

Una politica di remunerazione degli azionisti più strutturata e un mutato approccio nella gestione del capitale rappresentano dei punti distintivi del piano.

Complessivamente, la remunerazione degli azionisti potrà crescere sino a 2,5 miliardi di euro nel quadriennio 2020-2023, in aumento del 50% rispetto al triennio 2016-2019. Il dividendo unitario crescerà del 10% nel 2020 rispetto al 2019 e successivamente del 5% ogni anno.

Abbiamo inoltre stabilito un obiettivo annuo di CET1 phase-in pari al 13,5%, che ci consente di gestire in modo efficiente il business, mantenere un rating adeguato e preservare il profilo di operatore europeo ben capitalizzato. L’eccedenza rispetto alla soglia del 13,5% verrà distribuita agli azionisti.

Per approfondire la nostra politica di remunerazione degli azionisti e gestione del capitale 

Per approfondire

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.